La felicità è verde. Tutti i benefici di un parco sotto casa

Cosa rende New York una metropoli più affascinante di tante altre, nonostante la presenza di tutti i problemi delle grandi città, dal traffico al sovraffollamento? Central Park. Un parco di quasi quattro chilometri quadrati, attrezzato per tutti i tipi di attività sportiva e di relax nel cuore della città, è considerato dai newyorkesi un enorme valore aggiunto per la loro vita urbana. E non a caso più ci si avvicina a Central Park più i valori degli immobili e gli affitti crescono, diventando tra i più elevati in assoluto nel mondo nelle zone immediatamente a ridosso del verde.

 

Perché un parco, in città, non è solo una cosa bella da vedere. Una ricerca dell’Università del Wisconsin-Madison ha infatti rilevato come abitare vicino a un parco renda più felici le persone. I ricercatori, incrociando i dati di una recente ricerca su ansia, depressione e stress con la presenza di verde nelle aree dove vivevano gli intervistati, hanno scoperto che chi viveva vicino a un parco era «significativamente e misurabilmente» più felice degli altri. La ricerca è stata poi pubblicata sull’International Journal of Environmental Research and Public Health, e secondo gli autori «lo studio indica che aumentare il verde in città potrebbe essere un investimento a basso costo, ma con alto rendimento che permetterebbe agli amministratori locali di migliorare positivamente la salute mentale dei cittadini».

happy grandfather and child have fun and play in park

 

Un altro studio del 2015, a opera di un gruppo di lavoro dell’Università dell’Essex, in Inghilterra, ha poi analizzato le differenze tra il fare attività fisica in palestra e all’aperto in un parco, rilevando netti vantaggi a favore dell’outdoor rispetto all’indoor. Non solo i partecipanti all’esperimento hanno manifestato uno stato d’animo e una voglia di fare più elevati nell’esercitarsi all’aperto nel verde, ma hanno anche dimostrato ai ricercatori quanto maggiore sia l’interazione sociale di chi svolge attività fisica in un parco piuttosto che in una palestra.

 

Oltre agli studi scientifici ci sono poi le più dirette esperienze personali di tutti noi. Al primo raggio di sole primaverile i nostri bambini scalpitano per poter finalmente tornare a giocare al parco con i loro amici e anche per noi leggere qualcosa all’aria aperta o fare due chiacchiere con altri genitori è decisamente meglio che piazzare i figli di fronte alla televisione o al tablet e inventarsi giochi da fare in casa. E certo sarebbe ancora meglio avere la possibilità di evitare la trasferta al parco in macchina, con i conseguenti atavici problemi di parcheggio, traffico, tempo. A tal proposito, ecco i recenti risultati del team di ricercatori della University of Exeter, sempre in Inghilterra, guidati dal dottor Mathew White (diramati dall’autorevole rivista Psychological Science), relativi all’impatto positivo della vicinanza di un parco o di un’area verde sulla propria qualità della vita in casa e, in successiva istanza, sul prezzo delle abitazioni. Sebbene non si tratti di una scoperta straordinaria o inattesa, gli studiosi sono riusciti a stimare che acquistare una casa vicino a un’ampia area verde può avere un impatto sul benessere equivalente a un terzo di quanto prodotto dal matrimonio, a sua volta uno degli eventi della vita che produce il maggior livello di felicità, o a un decimo della felicità prodotta dall’aver conseguito una nuova occupazione.

 

Più nel dettaglio, gli studiosi sono riusciti a valutare il grado di benessere e la soddisfazione (o, di contro, il grado di sofferenza psicologica e l’insoddisfazione) di un nutrito gruppo di partecipanti al campione, incrociando tali percezioni soggettive con i dati puntuali sul loro luogo di residenza e, in particolar modo, sulla presenza di verde intorno alla casa degli intervistati. Alla luce del monitoraggio e dell’analisi dei dati, è pertanto emerso che il livello di felicità e di soddisfazione maggiore è riscontrato in coloro che abitano vicino a parchi o ampi giardini aperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *